delete

Qual è il periodo opportuno per eseguire l’autopalpazione?...

Il periodo migliore è subito dopo il ciclo mestruale (dal 5° al 10° giorno dall’inizio del ciclo).
delete

Una corretta autopalpazione del seno può essere un’efficace forma di prevenzione del ca. mammario?...

Imparare a conoscere il proprio corpo ed i segnali che esso ci manda è molto importante. L’autopalpazione del seno è un metodo preventivo fondamentale per la lotta al tumore del seno e deve essere considerata un normale controllo da effettuare mensilmente fino ai 25 anni. Successivamente, oltre all’autopalpazione, è opportuno abbinare la visita senologica annuale in base alla quale sarà consigliato di effettuare ulteriori esami (ecografia, mammografia).
delete

Avere un seno più grande dell’altro costituisce un campanello d’allarme rispetto all’insorgenza di un cancro al seno?...

Una certa asimmetria delle mammelle non deve necessariamente allarmarci perchè il nostro corpo presenta di norma una lieve differenza di grandezza tra lato destro e sinistro. Qualora si dovesse riscontrare una mutazione improvvisa della forma e della consistenza di un seno rispetto all’altro, è il caso di consultare il medico che, attraverso la visita senologica ed il suggerimento di esami appropriati, consentirà di fare chiarezza su quanto accaduto.
delete
Video Autopalpazione

Video Autopalpazione

delete
Sostienici

Sostienici

A.M.D.O.S. Volontariato attivo presso: – Punto di Ascolto nell’Unità di senologia dell’A.O. Moscati – C/da Amoretta – Avellino – Punto di Accoglienza nel Reparto di Oncologia dell’A.O. Moscati – C/da Amoretta – Avellino Corsi di aggiornamento professionali  Convegni e Corsi di formazione per Volontari e personale sanitario Diffusione e promozione della cultura alla prevenzione Se condividi i nostri obiettivi sostienici con un contributo c.c. bancario 100000001158 CIN ABI CAB0101015103 Oppure sottoscrivendo la donazione del 5xMille nall’Amdos Italia -C.F....
delete
Hai avuto una diagnosi di tumore al seno?

Hai avuto una diagnosi di tumore al seno?...

Sai che è una patologia in aumento e che colpisce il 10% delle donne, non hai mai pensato che potesse capitare a te. Ti senti stordita, hai paura, non sai cosa fare, con chi parlare. Non vuoi scaricare tutta la tua ansia in famiglia, anzi, vuoi farti vedere tranquilla per incoraggiare e proteggere i tuoi affetti più cari. Tu però senti il vuoto dentro di te e ti chiedi che cosa ti succederà. Formula la tua domanda ti risponderemo