Parrucca per malati di cancro, D’Amelio: “Approvato in Consiglio regionale il contributo all’acquisto. A breve una legge”

Esprimo piena soddisfazione per la comunicazione della Presidente Rosetta D’Amelio riguardo l’accoglimento della petizione di oltre 1.500 firme di cittadine e cittadini da parte del Consiglio Regionale della Campania per il contributo per l’acquisto della parrucca a persone malate di cancro.

E’ un passo avanti nel venire incontro a chi sta superando uno dei momenti più difficili della malattia per favorirne il reinserimento sociale. Grazie all’impegno della presidente grazie alle amdos e amos di Mercogliano, Montoro, Alta Irpinia, Forino, Cervinara, Valle del Sabato e tante altre associazioni e a ciascuna delle 1500 persone che hanno sottoscritto questa importante iniziativa.

Continua la lotta contro il tumore al seno, vicino alle donne, per sostenere la cultura della prevenzione e invito a partecipare alla Camminata Rosa il prossimo 23 settembre 2018.

Silvana Ianuario

 

Parrucca per malati di cancro, D’Amelio: “Approvato in Consiglio regionale il contributo all’acquisto. A breve una legge”

Nel collegato al bilancio la norma che lo finanzia in via sperimentale

 

“Sono molto soddisfatta per l’approvazione in Consiglio regionale di un fondo per il finanziamento in via sperimentale del contributo economico all’acquisto di parrucche per le donne malate di cancro che ne ravvisano la necessità”. Così dichiara la presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio a margine del voto favorevole in Consiglio regionale al Collegato alla legge di stabilità regionale per l’anno 2018 che contiene, tra le altre cose, il fondo dedicato alle pazienti oncologiche colpite da alopecia in seguito a trattamenti antitumorali.
“Tre settimane fa mi erano state consegnate ad Avellino circa 1500 firme raccolte in un mese da AMDOS Avellino in collaborazione con le associazioni AMDOS di Mercogliano, Forino, Paternopoli e Cervinara, la Misericordia, l’Unicef, il Centro anziani di Avellino, la Caritas, Federcasalinghe, la Cgil, l’Azienda ospedaliera “Moscati” di Avellino e privati cittadini – continua la presidente -. In quella sede mi ero impegnata a garantire una rapida soluzione del problema e ringrazio la Giunta regionale e i colleghi consiglieri che hanno compreso la valenza sociale del provvedimento e lo hanno sostenuto introducendolo nel maxiemendamento votato nell’Aula del Consiglio”.
“Sto depositando, inoltre – conclude D’Amelio -, una proposta di legge per normare in via definitiva questa questione, a garanzia di tutti i cittadini, uomini e donne, che vogliano usufruire dei 300 euro a parrucca. Oggi la Regione Campania ha fatto una bella scelta in favore di chi vive situazioni sanitarie di sofferenza”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *